Google
 
Web www.scienzaemistero.com

  Rivista Bimestrale di Ufologia, Mistero, Astronomia, Scienze di Frontiera, Archeomisteri, Esobiologia, Informazione Alternativa... 

NUMERO 0, NOVEMBRE-DICEMBRE 2007 (N°1) (N°2) (N°3) (N°4)

Vi ricordiamo Scienza e Mistero Podcast

N.1: Presentazione rivista e sommario (16.80 MB)
N.1 Light: Presentazione rivista e sommario (5.32 MB)

N° 0

Sommario con Brevi Estratti



Editoriale
a cura di Gino Fortunato, ilnostrogiornale@nostrogiornale.it  Giornalista, Articolista per diversi Quotidiani e Settimanali, Direttore Responsabile "Il Nostro Giornale" e "Scienza e Mistero" - Pag.4

La nascita di una rivista, sia essa su cartaceo oppure on line, rappresenta sempre un evento che si traduce come una necessità d’espressione e quindi di divulgazione.
"Scienza e mistero" ha proprio la "pretesa" di divulgare. Non nel senso di trattare la notizia in senso eclatante, quanto di porre dubbi e discussione su temi di confine. 





Ufologia o Alienologia?
Una coesistenza impossibile
di Paolo Bolognesi, paolobolognesi@email.it, Presidente Sentinel Italia, Componente Gruppo Camelot e Autore del libro "UFO - LA VERITA' SCOMODA"- Pag.5

Oggi, 60 anni dopo la nascita ufficiale del fenomeno UFO, esistono due “Ufologie”; da una parte quella che studia gli UFO intesi come tali, cioè gli Unidentified Flying Objects, gli Oggetti Volanti Non Identificati, fatta di indagini, sul campo ma anche nelle più svariate direzioni, dalla ricerca di eventuali velivoli segreti in fase di test, pilotati o radiocomandati, i quali potrebbero essere scambiati, per le loro caratteristiche di costruzione e per le prestazioni non convenzionali “non di questo mondo”, alle teorie scientifiche dei viaggi in altre dimensioni o nello spazio-tempo, al fine di scoprire se quei fantomatici oggetti volanti possano provenire da altri livelli di esistenza o temporali, o dalle profondità dell’ Universo (perché no ?), e non ultimo come indirizzo di ricerca, nei meandri degli archivi più o meno segreti di questo o quel governo alla ricerca di un documento che riveli inequivocabilmente l’ origine degli UFO;....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




Intervista alla D.ssa Silvia Tonizzo
a cura di Luigi Della Chiesa, drago@sentinelitalia.org, Membro Gruppo Camelot e Sentinel Italia, webmaster www.sentinelitalia.org - Pag.8

Silvia Tonizzo si è laureata recentemente alla facoltà di Lettere e Filosofia corso di laurea in Scienze della comunicazione, la sua tesi originale per il mondo universitario ha riscosso molta curiosità, infatti il suo lavoro è stato dedicato al mistero ed in particolare si è focalizzato sul fenomeno delle "abduction" i cosiddetti rapimenti alieni.

L.D.C.: Iniziamo dal titolo "I gufi non sono quello che sembrano", perché questo titolo alquanto originale per la tua tesi?

S.T.: Di per se è nato cosi come un gioco, perché era una frase del telefilm "Twin Peaks" di David Linch, e in pratica ho notato alcune volte ci sono delle testimonianze in cui gli alieni venivano ricordati inizialmente come dei rapaci notturni quindi gufi o civette, perciò mi è sembrata una cosa appropriata anche perché non svelava tutto, ma lasciava un po’ all’immaginazione.




La Quarta Dimensione (prima parte)
Dove uomini e alieni si incontrano.
di Giulia d'Ambrosio, giuliadambrosio@primocontatto.net, medico, neuropsichiatra, psicoterapeuta, psicodrammatista junghiana, coordinatore Parsec (www.primocontatto.net) - Pag.10

Quando si fa riferimento alle dinamiche di cui si compone un Incontro Ravvicinato di IV tipo, ci si trova di fronte a una successione di accadimenti non ordinari e spesso difficilmente sequenziabili. Alcune testimonianze, corroborate da prove fisiche – quali tagli, punture, cicatrici e, più raramente, immissione nel corpo di piccoli oggetti - sembrano indicare che il soggetto coinvolto venga “spostato” in senso fisico da un luogo a un altro.
Altri tipi di testimonianze, invece, trattano di incontri avvenuti sempre nello stesso luogo – ad esempio in casa – di conversazioni e di suggestioni [1] che nulla hanno a che vedere con uno spostamento fisico [2].
Al momento attuale possiamo ipotizzare quindi che esistano diverse sottospecie di “esseri” o “forze” aliene. Per convenzione, li chiameremo “grigi”, perché nella letteratura ufologica vengono descritti in tale modo, e in tale modo sono diventati popolari....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")
Note:
[1] - Tali sembrano al soggetto alcune fasi degli incontri, perché probabilmente le scene vengono scollegate fra loro da un punto di vista temporale.
[2] - A tale proposito, vi è la descrizione di una importantissima testimonianza raccolta da Karla Turner; vedi: “Rapite dagli Ufo”, Ed. Mediterranee, 1996; pag. 197




Fenomeni Luminosi Anomali vs. Attività Bioelettrica Cerebrale
di Massimo Teodorani, Ph.D., mlteodorani@alice.it, Astrofisico con esperienza di ricerca lunga e documentata (sia teorica che osservativa) nei diversi campi dell’astronomia, astrofisica e fisica delle anomalie, scrittore scientifico in diversi campi della meccanica quantistica, della fisica generale e dei fenomeni anomali, e Gloria Nobili, gloria.nobili@fastwebnet.it, Laureata in Fisica presso Università di Bologna, collaboratrice del Museo del Dipartimento di Fisica, docente di laboratori presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, ricercatrice in Biofisica.  - Pag.12

Abstract
Vi presentiamo una proposta di ricerca riguardante l’investigazione strumentale di fenomeni luminosi anomali, che sono apparentemente correlati con particolari stati della mente, come la preghiera, la meditazione o gli stati PSI. Ricerche precedenti fatte dagli stessi autori (1, 2) dimostrano che questi fenomeni luminosi possono essere monitorati e misurati abbastanza efficientemente in aree del mondo dove sono riportati in modo ricorrente. Strumenti come apparecchiature ottiche per fotografia e spettroscopia, spettrometri VLF, magnetometri, radar e visori ad infrarossi sono stati dispiegati ed usati in maniera massiva in diverse aree del mondo. I risultati ottenuti ci permettono di sviluppare modelli fisici relativi al comportamento strutturale e variabile nel tempo dei fenomeni luminosi, nonché la loro cinematica.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")
NdR: l'abstract è stato tradotto dall'originale, scritto in lingua inglese, che è stato presentato al Convegno Internazionale QUANTUM MIND 2007 tenutosi a Salisburgo (Austria)




Diffondere Cultura sull'Entanglement Quantistico e sulla Consapevolezza
di Gloria Nobili, gloria.nobili@fastwebnet.it, Laureata in Fisica presso Università di Bologna, collaboratrice del Museo del Dipartimento di Fisica, docente di laboratori presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, ricercatrice in Biofisica, e Massimo Teodorani, Ph.D., mlteodorani@alice.it, Astrofisico con esperienza di ricerca lunga e documentata (sia teorica che osservativa) nei diversi campi dell’astronomia, astrofisica e fisica delle anomalie, scrittore scientifico in diversi campi della meccanica quantistica, della fisica generale e dei fenomeni anomali, - Pag.13

Abstract
In generale il “quantum entanglement” non sembra essere particolarmente considerato in Europa, per quanto riguarda libri di divulgazione o progetti di fisica didattica. Questi autori hanno iniziato a diffondere questo tipo di cultura scientifica in diverse forme, includendo anche seminari divulgativi. Relativamente al fenomeno dell’entanglement, recentemente, nuovi esperimenti sul pensiero sono stati delineati, nuovi risultati di laboratorio sono stati resi pubblici sotto forma di scoperte effettive nel campo dell’ottica quantistica, nuovi studi sul “bio-entanglement” e sulla “effetti di consapevolezza globale” sono stati effettuati, e nuove idea decisamente sofisticate sono state sviluppate nei diversi campi della fisica quantistica, della biofisica, della cosmologia e della epistemologia. Questi autori si prefiggono di impiegare i loro sforzi per diffondere in maniera ampia questa crescente conoscenza scientifica.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")
NdR: l'abstract è stato tradotto dall'originale, scritto in lingua inglese, che è stato presentato al Convegno Internazionale QUANTUM MIND 2007 tenutosi a Salisburgo (Austria)




Convegno Internazionale QUANTUM MIND 2007, Salisburgo (Austria) (prima parte)
di Gloria Nobili, gloria.nobili@fastwebnet.it, Laureata in Fisica presso Università di Bologna, collaboratrice del Museo del Dipartimento di Fisica, docente di laboratori presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, ricercatrice in Biofisica. - Pag.13

Se qualche persona non introdotta negli ambiti della fisica quantistica e della ricerca di frontiera in questo campo fosse entrata nel Dipartimento di Scienze dell’Università di Salisburgo, si sarebbe guardata intorno con molta curiosità, ma anche con molta aria interrogativa. I partecipanti, provenienti non solo dall’Europa, ma da ogni parte del mondo (tra cui anche India, Giappone e Australia), costituivano già un elemento di interesse sia per la varietà delle culture di provenienza, ma anche di età e di proposte esplicative o propositive. Ma comunque tutti uniti da un comune interesse: la ‘quantum mind’, cioè la mente ( o consapevolezza) quantistica! Infatti tutti i maggiori esponenti mondiali di questa branca della fisica moderna hanno portato il loro contributo, alcuni in concordanza di opinioni, altri in dissonanza.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




Pianeti Extrasolari, Prossimi alla Scoperta del Gemello Terrestre…
di Gian Franco Lollino, lollinog@copernico-online.org, Direttore Osservatorio Astronomico "N.Copernico" di Saludecio (RN), Coordinatore Cross Project per lo studio delle Luci Anomale in Adriatico, Pag.14

Negli ultimi dieci anni sono stati scoperti più di 200 nuovi pianeti in sistemi planetari attorno a stelle nelle vicinanze del Sole. Si è stimato che almeno il 10% delle stelle ospitano un sistema planetario. Con queste premesse sono pertanto iniziate numerose ricerche, basate sulle più sofisticate tecniche di osservazione e analisi dati per ricercare sistemi planetari extrasolari e per la loro caratterizzazione.
Le finalità di questa ricerca mirano a conoscere esattamente quali stelle ospitano sistemi planetari, in quale quantità e che tipo di pianeti popolano questi sistemi. La domanda ultima cui si vuole trovare una risposta riguarda l'esistenza di pianeti di tipo terrestre o comunque adatti ad ospitare forme di vita simile alla nostra e, infine, se effettivamente esistono forme di vita al di fuori della Terra e del Sistema Solare.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




Identikit della Morte: 8 Segni di Riconoscimento
di Fabrizio Rondina, fabrizio.rondina@tin.it, Perito Elettrotecnico, membro e responsabile gruppo HWH 22, membro gruppo Camelot, webmaster sito HWH 22 (www.hwh22.it) e Gruppo Camelot (www.gruppocamelot.too.it) - Pag.16

Nelle esperienze e visoni dei morenti durante l’agonia, studiate in passato da ricercatori come Bozzano, Barrett, Osis, Moody, Kubler-Ross, con l’affiancamento concordante delle OOBE (Out of Body Experience, Esperienze Fuori dal Corpo), è possibile individuare 8 elementi comuni, trascurandone altri di secondaria importanza.
Tramite la conoscenza di questi 8 elementi e delle circostanze in cui si verifica il fenomeno, il soggetto che sperimenta direttamente, la cosa, può rendersi conto di essere in pericolo di morte, oppure nell’intervallo fra morte clinica e morte reale, ammesso sempre che il fatto non sia riconducibile a fattori traumatici violenti.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




Medicina Vibrazionale e Cristalloterapia
di Serena Tracchi, dolmena@inwind.it, Vicepresidente Sentinel Italia, Membro Gruppo Camelot e Ass.Libero Arbitrio - Pag.18

Per comprendere l’argomento, occorre fare luce su alcuni concetti che stanno alla base di quanto verrà detto di seguito, per esempio il concetto di frequenza e vibrazione.
In fisica la frequenza è una grandezza che concerne fenomeni periodici o processi ripetitivi. Tali eventi ripetitivi che vengono ripetuti in una data unità di tempo, per noi saranno definiti vibrazioni e l’intervallo del tempo per noi sarà di un secondo.
Alcune frequenze sono percepibili dal nostro corpo, per altre occorrono appositi strumenti, altre ancora non sono ancora misurabili, cioè non abbiamo ancora la strumentazione giusta per poterlo fare, ma hanno già acceso l’interesse di molti scienziati e fisici. Si provi a pensare per esempio ai raggi X, una volta erano sconosciuti solo perché invisibili ai nostri occhi.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




Azzurrina e l’Arcano della Rocca di Mons Belli
di Sabrina Biganzoli, bigsab@dido.net, membro Gruppo Camelot e Segretaria Associazione Sentinel Italia - Pag.20

Leggende, fantasmi, racconti misteriosi e superstizioni animano e alimentano da sempre il nostro cuore; esiste radicata in noi un’insaziabile voglia “quasi” morbosa di -sapere e scoprire-, sempre di più, gli enigmi che si celano dietro ogni personaggio/mito del passato, buono o cattivo che sia stato, indipendentemente dalla sua storia.
Molte di queste novelle sono frutto di fantasia, alcune preservano delle prove oggettive..... ma è alquanto raro..... diversi racconti hanno quasi dell’assurdo, ma alcuni di essi sono talmente coinvolgenti che, nonostante il tempo trascorso dai presunti fatti accaduti, trasmettono sempre più un nostalgico calore che anima e riporta in vita gli stessi protagonisti nonché una sensazione di averli quasi conosciuti ed aver vissuto con loro.
Una in particolare di queste leggende mi ha personalmente colpito, strano a dirsi ma, effettivamente, quando mi recai in prossimità di Rimini, nell’entroterra romagnolo, arrivata sull’altura del Castello di Mons Belli, conosciuto anche con il nome di “Castello di Montebello”....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




Il Futuro dell'Informatica sarà Quantistico?
di Carlo Becchi, tecnicaarcana@gmail.com, consulente informatico, è l'autore del podcast di divulgazione tecnologica Tecnica Arcana (www.tecnicaarcana.com) - Pag.22

Sul numero di gennaio 1989 di BYTE, una delle più prestigiose riviste informatiche statunitensi mai pubblicate, fu chiesto ad importanti personaggi del mondo informatico e tecnologico di esprimere il loro giudizio sul futuro di questo universo in espansione, senza limitarsi all'anno appena iniziato.
Fra gli interpellati c'era anche la dottoressa Grace Hopper, contrammiraglio a riposo della Marina Militare degli Stati Uniti, consulente per la Digital Equipment Corporation, inventrice del primo compilatore per computer ed in generale uno dei massimi contributori alla visione moderna dell'informatica.
Ella disse: “E' difficile prevedere il futuro in questo ambiente. Quando mi trovai di fronte al Mark I [1] non avrei mai potuto immaginare una memoria a nuclei magnetici. Quando mi trovai di fronte all'Univac III, che aveva la memoria a nuclei magnetici, non avrei potuto immaginare i transistor – ancora non li avevamo.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")
Note:
[1] - Il primo calcolatore digitale automatico,




Filadelfia Experiment e non solo.... Alcune considerazioni.
di Carlo Sabadin, sabinsky@tiscali.it, Ufologo, membro Associazione Sentinel Italia e Gruppo Camelot - Pag.24

Un’inchiesta totalmente italiana, frutto di anni di ricerche lascia quasi completamente indifferente il panorama ufologico nazionale. Mentre le solite sciocchezze (alcune ampiamente note) riempiono le pagine delle riviste e le sale dei convegni...

Nella seconda metà del 2005, avevo deciso, dopo un lungo e meticoloso “controllo delle fonti” di procedere con la pubblicazione di una ricostruzione -in parte totalmente originale- relativa alle “famose e controverse dichiarazioni” riguardanti il cosiddetto “Philadelphia Experiment”, l’incredibile esperimento top-secret dove, nell’ottobre del 1943, la nave militare Eldrige D.E. 173 sarebbe scomparsa per alcuni secondi per poi ricomparire nello stesso punto, come se nulla fosse accaduto. Le modalità scelte per questa pubblicazione erano piuttosto precise. Dopo una breve anticipazione, avvenuta durante un convegno [1], feci uscire -quasi in contemporanea- la ricostruzione cronologica (in chiave decisamente scettica) sul sito dell’associazione -di cui faccio parte- Sentinel ITALIA (www.sentinelitalia.org) e, l’indagine vera e propria all’interno di una rivista di settore [2]. La portata dell’intervento non era da poco......(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")
Note:
[1] - Vedi: http://guide.dada.net/ufologia/interventi/2005/04/206605.shtml  .
[2] - Vedi: http://www.dnamagazine.it/area51II.html




I Cavalieri Templari, l’Islanda e Quattro Artisti Rinascimentali Italiani
di Eugenio Ballini, eug67@supereva.it, laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso il Politecnico di Milano, Membro Gruppo Camelot, European UFO Survey e Sentinel Italia, Coordinatore Editoriale rivista Camelot Chronicles e Co-Autore del Primo Podcast Ufologico Italiano Camelot Chronicast - Pag.26

Esiste un “filo rosso” che unisce quattro tra i più grandi artisti del rinascimento italiano, un punto ben preciso dell’Islanda e i Cavalieri Templari? Qual è la differenza tra mito, leggenda e storia? Tra fantascienza, fantasia e realtà?
Molte domande come queste si materializzano mano a mano che si studia sempre più in dettaglio la ricerca che l’ing.Giancarlo Gianazza, laureato in ingegneria e grande appassionato di arte, filosofia e astronomia medievale, sta portando avanti, con ottimi risultati, da diversi anni; ricerca che si può scoprire in tutta la sua profondità leggendo (e confrontando le sue innumerevoli note) il libro da lui scritto nel 2006, insieme a GianFranco Freguglia: “I Custodi del Messaggio”, Sperling & Kupfer Editori.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




Opinionando:
Chi è l’Ufologo…?
di Gianluca Santaniello, gianlucasantaniello@nonsiamosoli.com, laureando in Ingegneria Informatica presso Università della Calabria, Membro Centro Ricerche Leonardo da Vinci, Membro Gruppo Camelot, webmaster www.nonsiamosoli.com - Pag.27

Una nuova moda si sta spandendo a macchia d’olio fra gli ufologi italiani: lo scetticismo.
Sembra un paradosso.
Chi vi scrive è da poco un ingegnere informatico e un ufologo.
Premetto che l’ufologo non deve essere un credulone, ma un serio studioso che utilizza le conoscenze personali, le testimonianze, gli studi già intrapresi da altri ricercatori ed ogni tipo di materiale audio-visivo che possano aiutarlo ad arrivare alla verità. Questa dovrebbe essere, in generale, la definizione di RICERCATORE.
L’ufologia non è riconosciuta dalla cosiddetta scienza ufficiale, non perché non esistano prove dell’esistenza di esseri extraterrestri che ci visitano probabilmente da millenni, ma per ragioni politiche, religiose, sociali, militari ed economiche.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




UFO News
di Lucia Puxeddu, l.puxeddu@tin.it, scrittrice, web designer, è webmaster del sito www.primocontatto.net - Pag.28

Ennesimo ritrovamento di "chupacabras" - Sarebbe stato rinvenuto nel Texas il corpo di un essere identificato come un "chupacabras" locale. Il chupacabras è quella creatura,....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

11 Settembre: ancora polemiche - Serrato botta e risposta tra Massimo Mazzucco, del sito LuogoComune.net, e Paolo Attivissimo, dell'omonimo sito "anti-bufala", sul tema dell'11 Settembre.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

Castro non ci casca - E sempre per restare nel campo del complottismo, il Leader Maximo Fidel Castro ha accusato -tramite un comunicato letto in televisione- il governo degli Stati Uniti e l'amministrazione Bush di aver mentito sugli eventi dell'11 Settembre.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

Grigi e Uomo-Falena sul grande schermo - È in preparazione il film tratto dal libro di Whitley Strieber "The Greys", "I Grigi", e a dirigerlo sarà Wolfang Petersen, il regista tedesco di numerosi film di successo....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

UFO a Lima - Maggio 2007, Lima (Perù). Una vera e propria "squadriglia" di UFO ha sorvolato il cielo di Lima, in pieno giorno e davanti ad una folla attonita ed incuriosita.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

UFO in Veneto - Agosto 2007, Montecchio Maggiore (Vicenza). Una testimone avrebbe avvistato nel cielo diversi UFO. Così li ha descritti: erano ”dei puntini bianchi, senza scia, che procedevano in direzione est-ovest.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

UFO di Pordenone: bello, ma falso - Dagli schermi del TG di TelePordenone l'ufologo Chiumiento ha definitivamente ribadito la falsità del video dell'"UFO di Pordenone", trasmesso in piena estate da "Studio Aperto", su Italia Uno.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

Apollo 20: scoop o bufala? - Hanno fatto scalpore le immagini filmate di una missione spaziale non ufficiale del 1976, fatta con astronauti russi e americani e denominata "Apollo 20".....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

Due UFO al prezzo di uno? - Sconcerta e fa riflettere il misterioso oggetto volante luminoso ripreso accanto ad un serbatoio inutilizzato che galleggia in orbita geostazionaria.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

La poesia preferita dal crononauta - L'affascinante vicenda di John Titor torna alla ribalta. John Titor fece la sua comparsa in rete, tra il 2000 e il 2001, col nickname di Timetravel_0, auto-proclamandosi soldato e crononauta.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")

Fuco e fuochino - L'Espresso si occupa della vicenda di Canneto di Caronia, il piccolo paese siciliano che dal 2004 è tormentato da fenomeni di autocombustione spontanea di oggetti.....(continua sul N°0 della rivista "Scienza e Mistero")




Calendario
Pag.29




Saggistica
Pag.30
 


 Banner Pubblicitario


 

Banner Grosso
(900 x 294)

Banner Piccolo 
(400 x 131)

Banner Micro
(240 x 79)



 
Vi ricordiamo che siete ancora in tempo utile per proporre un articolo, un report di una conferenza, una recensione di un libro, etc... alla nostra redazione!!! 

Inviate una e-mail al seguente indirizzo: info@scienzaemistero.com ; sarà nostra cura vagliare con attenzione il vostro messaggio e rispondervi in tempi brevi.  

Vi ricordiamo che tutte le notizie relative alla rivista "Scienza e Mistero" si potranno avere iscrivendosi alla Newsletter Informativa.

 

Tutti i numeri della Rivista si possono: ricevere a casa tramite Abbonamento, acquistare nelle edicole specializzate e alle Conferenze della Sentinel Italia e del Gruppo Camelot

Scienza e Mistero Online
Webmaster: info@scienzaemistero.com.
Copyright 2007 Scienza e Mistero. Tutti i diritti riservati.

Abbonamento Annuale
a 6 numeri
costo 10 Euro, Spedizione
in Italia, Tramite PayPal
o Carta di Credito

ricordarsi di specificare:
Abbonamento Annuale
Rivista "Scienza e Mistero" +
Nome, Cognome e Indirizzo
di Spedizione

Abbonamento Annuale
a 6 numeri
Per l'Estero -->>

 

 

LA REDAZIONE: info@scienzaemistero.com 



 

 

 FORUM UFOLOGICO : Camelot Forum | CHAT UFOLOGICA : Chat Camelot | MAILING LIST UFOLOGICA : Camelotlist